QNAP e la codifica video: un caso di falsa pubblicità.

Non è da molto che possiedo il mio amato NAS della QNAP modello TS251-A con processore hardware dedicato alla codifica video ma è solo di recente che mi sono accordo di quanto problematica sia la gestione della codifica hardware su questo tipo di NAS.

Partiamo dall’inizio: cos’è e a cosa serve la codifica ? Per una spiegazione rapida leggetevi questo mio articolo.

Letto ? Bene ora passiamo al problema vero e proprio: la codifica hardware tanto pubblicizzata da QNAP in realtà funziona solo ed esclusivamente tramite un software (e qui nasce l’assurdo) chiamato CodexPack.

Licenze, è tutto un problema di licenze.

Ora i più esperti che già conoscono il mondo della QNAP e che utilizzano l’ambiente web sanno benissimo che per poter codificare un file video direttamente dalla pagina web del QNAP basta semplicemente cliccare con il tasto destro sul file, selezionare “Aggiungi a codifica” e scegliere la risoluzione di output del file che voglia salvare.

Qui però nasce un problema che rende praticamente inutilizzabile questa funzione: di recente la QNAP ha rilasciato una nuova versione del software “CodexPack” adibito alla funzione di codifica hardware (e qui nasce l’assurdo del fatto che la codifica hardware sia pilotata da un software specifico da scaricare separatamente) che inibisce la possibilità di codificare file con audio Dolby/DTS (compreso il formato AC3).

Ora come potete immaginare il 99% dei file che il cliente tipo della QNAP deve codificare sono filmati che contengono tracce audio Dolby/DTS in formato AC3. Bene, scordatevi di poter codificare questi file.

Unfortunately, The transcode function does not support files with Dolby/DTS audio encoding (including AC3)

Chris Colotti Blog

In pratica la QNAP ha deciso di rimuovere il supporto alle due codifiche audio per questioni di carattere legare che riguarda le licenze per la gestione del Dolby e del DTS.

Questa scelta non è però stata comunicata e sopratutto non viene specificata nelle caratteristiche software dei NAS della QNAP: non c’è modo di sapere questa cosa se non dopo averci sbattuto la testa.

Una soluzione a questo problema esiste: scaricare l’ultima versione del CodexPack che ancora supporta le due codifica audio incriminate.

Per praticità  lascio qui i link per scaricare i due CodexPack che ancora supportano la codifica 4.2.3 (Intel)e il 4.2.7 (VA), in questo modo potete comunque continuare a codificare i vostri file (NB: vi verrà  proposto di aggiornare all’ultima versione, ovviamente dovete ignorare questa richiesta se volete continuare ad utilizzare la vecchia release).

L’idea di questo articolo nasce dalle difficolta personali riscontrate ogni volta che provavo a mandare in codifica un file e ricevevo il messaggio di codifica non riuscita: credo sia giusto far sapere a chi possiede o chi vuole comprare un NAS della QNAP quali sono i reali problemi presenti e che molto probabilmente non verranno risolti.

Qui sotto trovate anche la pagina del blog di Chris Colotti che tratta dell’argomento in modo ancora più chiaro e semplice rispetto a quanto posso aver fatto io qui.

Come sempre, se avete dubbi commentate qui sotto.

Stay Tuned

Rispondi

Site Footer