One Year together

Ormai è passato un anno da quando, nel novembre del 2013, decisi di registrare il dominio marcodalprato.com.

Il sito c’era già ed era operativo e funzionante ma necessitava di una formalizzazione che solo un dominio “.com” poteva dare (lo so che è idiota come cosa ma un dominio “.com” ha una sua importanza).

Il progetto del sito “marcodalprato” nacque a fine 2011 come semplice blog dove poter condividere i miei pensieri, le mie idee e tutto quello che in qualche modo mi veniva in mente in un preciso istante.

Ricordo che la prima struttura del sito si basava su iWeb ed era di una banalità quasi inquietante ma erano i tempi in cui non conoscevo ancora WordPress e il php pertanto il massimo che potevo fare era caricare un video o una slide animata.

Passano gli anni e dopo aver imparato a padroneggiare Wordpress, iniziai a progettare il sito web consapevole che doveva essere semplice e sopratutto esteticamente bello.

Nella vita di questo sito si sono susseguiti ben quattro diversi temi prima che la mia mente si decidesse a trovarne uno sul quale investire un pò di tempo e fatica (e anche soldi).

Dovete sapere che l’obbiettivo principale che mi ero preposto riguardava principalmente l’aspetto grafico: volevo un sito che fosse bello da leggere e da “utilizzare”.

Il font, da bravo web designer, è rigorosamente Helvetica Neue Ultra Light ed è stata un’impresa ardua riuscire ad impostarlo per tutto il sito cercando di renderlo più leggibile e moderno.

Ho cercato anche, nel corso dei mesi, di aggiornare spesso il sito con più articoli e guide che in qualche modo hanno (spero) aiutato chi come me è appassionato di prodotti Apple o chi invece è alla ricerca di qualche informazione per un viaggio a New York.

Ammetto che un anno fa non mi sarei mai aspettato che questo sito potesse diventare cosi “famoso” e raggiungere i numeri di visite giornaliere che sta accomunando nei mesi.

Non avrei neanche mai immaginato che la guida su come configurare la base Airport Extreme potesse diventare il quarto risultato su Google o che a qualcuno potesse interessare una Guida definitiva a Time Machine.

Ho sempre voluto realizzare un piccolo punto di riferimento per chi fosse interessato al mondo Apple o a leggere i pensieri che passano per la testa di un (quasi) ventiquattrenne che si diverte più a programmare che a uscire il sabato sera.

I Genius bar negli Apple Store sono ragazzi eccezionali ed esperti formidabili ma non sempre si ha tempo o voglia di andare in un Apple Store per chiedere come configurare un iPhone o un iPad e quindi ho pensato che potesse far comodo un aiuto “virtuale”.

Anche la pubblicità è sempre stata un mio “tarlo” dato che non l’ho mai messa (a parte qualche tentativo fatto più per curiosità che per guadagnarci) proprio perché andrebbe a rovinare quella user-experience che tanto mi piace: pagine bianche e testo nero.

Dato che “I bravi artisti copiano, i grandi artisti rubano” lo stile di questo sito si rifà (o almeno cerca di rifarsi) a quello che ritengo il miglior sito web di tecnologia: The Verge (se non lo conoscete dovete assolutamente rimediare aggiungendolo tra i preferiti).

Non mi resta che dire grazie a tutti quelli che hanno letto e che leggono abitualmente questo sito, a chi lo ha trovato interessante e utile e chi ha contribuito in qualche modo a migliorarlo.

Grazie davvero.

Alla prossima.

Stay Tuned.

PS:

Ora vado a vedermi “Penguin’s Umbrella” su Fox Channel !

Rispondi