Decathlon e i tag RFID

Non so se avete avuto modo di accorgervene ma un pò di mesi al Decathlon si è verificata una silenziosa rivoluzione: i tag RFID.

Se la prossima volta che entrerete alla Decatlon fate caso all’etichette apposte su ogni prodotto noterete che non sono semplici etichette con un codice a barre ma tag RFID.

Un tag RFID si basa, come citato da Wikipedia, su una tecnologia per l’identificazione e/o memorizzazione automatica di informazioni inerenti ad oggetti, animali o persone (automatic identifying and data capture, AIDC) basata sulla capacità di memorizzazione di dati da parte di particolari etichette elettroniche chiamate appunto tag.

Questi tag sono composti da lamelle metalliche che fungono da antenna e da un microchip non alimentato. Una volta che il trasmettitore genera un segnale in frequenza (variabile poichè dipende dal modell) l’antenna capta tale frequenza e fornisce energia elettrica al microchip che invia il dato al ricevitore e avvia in questo modo il dialogo tra trasmittente e ricevente.

L’applicazione de tag RFID nella GDO apre a vantaggi che fino a qualche anno fa erano impensabili: pagamenti più veloci, maggiore sicurezza e inventari rapidi e automatizzati con bassissime percentuali di errore.

Se vi è capitato di recente di passare al Decathlon avrete sicuramente notato che le casse non sono più dotate di lettori di codice a barre ma i prodotti vengono appoggiati dentro una cesta e il sistema di lettura provvede ad analizzare il tag e aggiungerlo alla lista degli acquisti.

Non conosco il costo del singolo tag RFID ma posso immaginare il risparmio in termini di tempo che ogni lettura in modalità “tag” permette di far risparmiare all’azienda. Se notate in media si risparmiano circa 10 secondi di tempo per prodotto. Ipotizzando una media di 4 prodotti a persona abbiamo un risparmio medio di 40 secondi a cliente. Ipotizzando anche che la cassa sia provvista esclusivamente di pagamenti elettronici (quindi niente contante) possiamo ridurre il tempo di altri 20 secondi. Quindi ogni cliente gestito in questo modo porta ad un risparmio di circa 1 minuto, tempo che se moltiplicato per tutti i clienti transitati in una giornata diventano ore.

Queste ore, ovviamente, permettono di ridurre la necessità di personale e ovviamente abbattere i costi sui singoli prodotti.

Stay Tuned.

Rispondi

Site Footer