Controllo carichi elettrici

Fino a qualche mese fa un problema che mi tormentava era il fatto che spesso scattasse la corrente in casa se vi erano troppi elettrodomestici connessi in simultanea tra di loro e questo causava non pochi problemi ai vari dispositivi connessi tra di loro insieme.

Ho quindi deciso che era il caso di intervenite e trovare un metodo automatico che permettesse di evitare il distacco della corrente da parte del fornitore di luce ma al tempo stesso che fornisse un alert sono e visivo di quello che sta succedendo nell’impianto di casa.

Cercando un pò su web mi sono imbattuto nel controllo carichi della Bticino F80CG che prometteva di poter risolvere il problema di eccesso di carico che avevo tutte le volte che lavatrice e forno erano accessi in contemporanea.

L’F80CG, come dice il manuale, è un dispositivo per la gestione dei carichi elettrici che consente di controllare la potenza impegnata e di attivare, in caso di sovraccarico, una
segnalazione acustica interna (buzzer) e, se impostato, il distacco automatico dei carichi non prioritari.

Bingo ! Il prodotto perfetto per quello che dovevo fare io.

Ho quindi provveduto subito all’acquisto e appena arrivato a casa ho iniziato a ragione su come adattare il nuovo modulo DIN all’impianto di casa.

Come potete osservare dall’immagine sopra il circuito di controllo è relativamente semplice da realizzare e come in quasi tutte le case Italiane ho ipotizzato che l’impianto sia composto da:

  • Un Interruttore magnetotermico  valle del contatore (per proteggere il contatore carichi)
  • Un modulo contatore carichi F80CG
  • Un interruttore generale
  • Un interruttore differenziale per le luci
  • Un interruttore differenziale per le prese
  • Un interruttore differenziale per il carico non prioritario.

Ovviamente quanto elencato fa riferimento ad un impianto molto semplice e basilare ma che comunque può esservi di aiuto in alcuni casi particolari.

Se per esempio collegherete in simultanea la macchina del caffè’, la lavatrice e il phon il sistema di controllo carichi rileverà che il carico consumato al momento è superiore alla soglia impostata e di conseguenza, dopo un determinato periodo di tempo, provvederà a staccare la sezione di impianto definita non prioritaria.

Vi sono due metodi di funzionamento con il quale il modulo F80GC può funzionare:

  • F1: Segnalazione acustica e distacco carico (il contatto si apre)
  • F2: Segnalazione acustica e attivazione del contatto (il contatto si chiude, utile se volete far accendere una luce o suonare una tromba acustica)

Ovviamente il funzionamento da impostare per il circuito disegnato sopra è F1 in quanto altrimenti con F2 si verificherebbero problemi non gestibili dal circuito.

Come specificato nel manuale al superamento della soglia di potenza impostata: viene visualizzato lo stato di allarme sul display e si attiva la segnalazione acustica interna (buzzer; durata della segnalazione “t.be” programmabile). Trascorso il tempo di attivazione (“t.on”, programmabile) viene staccato il carico collegato al morsetto Ln (n = non prioritario).Il ripristino automatico del carico avviene una volta trascorso il tempo di inibizione(“t.of”, programmabile). È comunque possibile effettuare un ripristino manuale del carico, agendo sulpulsante frontale del dispositivo.

 L’immagine qui sopra riportata rappresenta in modo grafico il funzionamento del sistema di controllo dei carichi.

Vi consiglio, se siete interessati nel procedere con questo dispositivo, di comprare una morsettiera che vi permetta di tenere ordinato l’armadio elettrico di casa.

Per qualsiasi dubbio o domanda commentate pure qui sotto.

Sono un blogger, uno sviluppatore e un web designer Italiano. Ho iniziato a programmare fin da piccolo e ad oggi ho realizzato numerose applicazioni per iOS, siti web e articoli tecnici. Sono esperto nel web design, nella programmazione Swift (iOS), Visual Basic, HTML, CSS, Javacript e PHP. Ogni tanto scrivo anche qualche articolo tecnico e qualche guida sulle ultime novità in ambito informatico.

Rispondi