Apple vale mille miliardi di dollari

Apple vale, ad oggi, mille miliardi di dollari.

Per dirla in termini inglesi the worth of AAPL is one Trillion $ che vogliono dire un mucchio di soldi.

Il record è stato raggiunto giovedì, quando il titolo ha toccato quota 207,05 $ per azione e ha quindi permesso alla compagnia di Tim Cook di raggiungere la quota di One Trillion Dollars.

Per farvi rendere conti di quanto sono mille miliari di dollari, potete pensare ad un “uno” seguito da dodici zeri (1000000000000) oppure ad un notevole quantitativo di pallet pieni di banconote da cento dollari.

Come ha fatto Apple a raggiungere, in pochi anni, un valore azionario tanto grande ? Sicuramente la leadership di Cook ha contribuito e non poco nel processo di arricchimento dell’azienda ma sono soprattutto i prodotti rilasciati negli ultimi anni ad aver portato l’azienda di Cupertino ai livelli attuali.

L’iPhone X, l’Apple Watch e i nuovi macbook con touch bar integrata sono sicuramente i primi tre prodotti che verranno ricordati come innovativi nella Apple di Cook, per non parlare delle AirPods che erano inizialmente sottovalutate e non considerate di qualità mentre si sono poi rilevate le migliori cuffie bluetooth sul mercato.

Negli ultimi anni Apple ha avuto la capacità di adattarsi alle esigenze del mercato senza però diventarne mai succube: è riuscita a rimuovere il jack audio dall’iPhone, ha introdotto FaceID nell’iPhone X che ha rivoluzionato il concetto di riconoscimento facciale, ha espanso Apple Pay arrivando anche in Italia ed è riuscita ad posizionare l’Apple Watch tra i prodotti più desiderati tra gli sportivi.

Tim Cook ha fatto un ottimo lavoro e questo è un dato di fatto ma non è tutto oro ciò che luccica. Negli ultimi anni Apple ha creato, secondo me, una varietà troppo ampia di prodotti: pensate solo a quanti iPad, iPad Pro e iPad mini sono disponibili senza differenziale i sotto-modelli che variano in base alla dimensione del display.

Troppi prodotti possono trasmettere un senso di confusione interna nella gestione dei clienti, il concetto del “facciamo di tutto che qualcuno che compra lo troviamo” può andare bene per le aziende di bassa qualità (Samsung, Huawei ecc…) ma non può essere la strada che deve perseguire un’azienda come Apple.

Apple save realizzare pochi prodotti, di altissima qualità e che permettano a chiunque di poter trasformare le proprie idee in creatività liquida.

Mentre scrivo siamo ad Agosto, fuori ci saranno quasi 40 gradi e manca poco a Settembre: il mese della tecnologia, quello in cui Apple presenterà le novità per l’inverno 2018 e rilascerà quasi sicuramente i nuovissimi iPhone.

Attendo quindi fiducioso nel rilascio del prossimo iPhone e come sempre:

Stay Tuned.

CHI SONO Sono un blogger, uno sviluppatore e un web designer Italiano. Ho iniziato a programmare fin da piccolo e ad oggi ho realizzato numerose applicazioni per iOS, siti web e articoli tecnici. Sono esperto nel web design, nella programmazione Swift (iOS), Visual Basic, HTML, CSS, Javacript e PHP. Ogni tanto scrivo anche qualche articolo tecnico e qualche guida sulle ultime novità in ambito informatico.

Rispondi