Marco Dalprato on Awwwards

Apple Pay

Utilizzo Apple Pay fin dal primo giorno in cui è stato rilasciato e posso definirmi come uno dei pionieri del pagamento elettronico contactless digitale nella mia zona (Emilia Romagna).

Ho sempre sostenuto che i contanti siano un’invenzione vecchia, obsoleta e che sia necessario sostituirli il prima possibile con i pagamenti elettronici e Apple Pay ha sicuramente “spinto” verso un’evoluzione del pagamento mai vista prima d’ora nel nostro paese.

Per spiegarvi cos’è Apple Pay è però necessario chiarivi prima cos’è un pagamento contactless.

Come da definizione di Wikipedia, il contactless è un’applicazione della tecnologia RFID che a differenza delle carte tradizionali, dotate di banda magnetica o microchip, non richiedono l’inserimento fisico della carta nel lettore ma è sufficiente l’avvicinamento.

E’ pù semplice usarlo che spiegarlo: basta semplicemente attivare Apple Pay sul telefono e avvicinare l’iPhone (o Apple Watch) al lettore contactless ed istantaneamente confermerete l’acquisto senza dover digitare nessun codice.

Il vantaggio principale di utilizzare Apple Pay è quello di non dover “tiare fuori” il portafoglio e cercare la carta di credito (o il bancomat) per pagare ma di dover semplicemente appoggiare l’iPhone sul POS.

Compatibilità

Per attivare Apple Pay è sufficiente avere una carta di credito (od un bancomat) cosmpatibile con il servizio di casa Cupertino.

Al momento, i fornitori compatibili con il servizio sono:

  • American Express
  • Banca Mediolanum
  • boon. by Wirecard
  • Carrefour Banca
  • ExpendiaSmart
  • Hype
  • N26
  • Nexi (comprese le carte emesse da CartaSi e ICBPI)
  • UniCredit
  • Widiba

Se quindi avete una CdC o un bancomat compatibile potete aprire l’applicazione “Wallet” e aggiungere il vostro metodo di pagamento preferito senza problemi.

Ovviamente è necessario, per usare il servizio, possedere uno di questi dispositivi:

Come si usa

Come mostrato dalla guida ufficiale Apple, utilizzare Apple Pay è semplicissimo ed immediato: basta avvicinare l’iPhone e confermare la transizione utilizzando FaceID (iPhone X) oppure TouchID.

Un’altra comodità fornita da Apple Pay è la possibilità di mostrare la lista delle ultime transazioni effettuate con una carta abbinata al servizio.

Come potete vedere le mie ultime transizioni sono tutte registrate e salvate direttamente nelle cronologia di Wallet.

Questa “memoria” cronologica va a sostituire quello che prima era “cerca lo scontino dove ho speso 10€” oppure “ma dove ho speso 104€?”.

Credo che il futuro del denaro sia necessariamente digitale poiché i contanti sono destinati, presto o tardi, a sparire dalla circolazione.

Diffusione

Non posso parlare di numeri “globali” oppure “nazionali” ma posso sicuramente dirvi che molti negozi nella zona dove abito io erano già operativi con i pagamenti contactless ma non erano sicuramente pronti (e alcuni non lo sono tutt’ora) con Apple Pay.

Per “pronti” intendo che alcuni negozianti non sanno come si utilizza Apple Pay e quindi ho dovuto insegnarglielo io (purtroppo Apple non mi paga per farlo).

Piccola Nota: se siete negozianti e avete un POS che già supporta i pagamenti contactless vuol dire che supportate già anche Apple Pay. Il mio consiglio in questo caso è di richiedere le etichette ad Apple (è gratis) da questo link e di aggiornare le informazioni del vostro negozio sia su Apple Maps sia su Google Maps.

Ovviamente poter dare la possibilità di pagare con Apple Pay è un plus notevole secondo me in quanto permette ad un negoziante di essere visibile alle richieste di Siri (ebbene si, potete chiedere a Siri di mostrarvi i negozi vicini che supportano il servizio).

Potenzialità

Apple Pay, a differenza di altri servizi di pagamenti digitali, non re-inventa nulla ma semplicemente trasporta una tecnologa già presente dentro al nostro iPhone (o Apple Watch).

Questo offre un potenziali unico: la possibilità di pagare anche offline.

Mi spiego meglio: Apple Pay funziona anche se non c’è rete cellulare o Wifi, non ha bisogno di collegarsi da qualche parte nel mondo per autorizzare la transazione ma è subito pronto.

Immaginatevi di stare correndo per la vostra città con al polso solo l’Apple Watch e avete bisogno di una bottiglia d’acqua oppure di comprare un impermeabile perché ha iniziato a piovere: con Apple Pay potete farlo perché non necessità di una connessione dati.

Potrete semplicemente avvicinare l’Apple Watch al POS e pagare e vi garantisco che funzione perché l’ho personalmente sperimentato.

Sicurezza

In tanti, quando parlo di Apple Pay, mi chiedono: ma non hai paura che qualcuno possa fregarti dei soldi ?

Ovvio, tutto è possibile, ma quante probabilità ci sono qualcuno riesca a sbloccare l’iPhone (tramite FaceID) e in contemporanea avvicinarlo al POS ?

Per assurdo è molto più semplice rubare una carta di credito e appoggiarla sul lettore contactless dato che quest’ultima non ha alcun sistema di sicurezza aggiuntivo.

Conclusioni

Io Apple Pay lo uso e continuo ad utilizzarlo con facilità e senza problemi nei negozi e ristoranti della zona sopratutto perché oramai quasi tutti i commercianti si sono aggiornati (volontariamente o involontariamente) ai pagamenti contactless.

 

Marco Dalprato is a blogger, developer and technology writer located in Italy that works in an international company. He began develop mobile applications two years ago thanks to his deep knowledge about Cocoa, C++ and the Xcode IDE. He also writes on his personal blog about technology, networking and Apple products (such as software or hardware). Marco is an expert of Apple Network settings and he has a deep knowledge in customer care and assistance. He is interested in every kind of new technology that can improve the life of every day such as cloud platforms and mobile apps. He also loves music, movies and tv series.

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi